lunedì 3 dicembre 2012

E ADESSO



Al Voto

Lunedì 03 dicembre 2012, svegliarsi e scoprire ammesso di trovare una sorpresa, che Bersani il leader del PD ha vinto ed è il candidato della sinistra a dirigere il Governo e il rottamatore Renzi si è scontrato con un muro di gomma, scriveva Giuseppe Tomasi di Lampedusa “Bisogna cambiare tutto per non cambiare niente”.

Ma a vincere non è stato il popolo della sinistra, i quali sono andati a votare, ma l’apparato del partito che in due turni con oltre 6 milioni di votanti, ha incassato 12.000.000 di €uro non bastavano i soldi del finanziamento ai partiti, a cui nessuno a mai rinunciato, non bastano i soldi che entrano nelle casse del PD attraverso benefit elargiti da industriali come Riva
( vedi ILVA 84.000 € ) non bastavano i denari che ogni deputato del partito devolve volontariamente 1500/3500 € mensili pena la non candidabilità, si perché il criterio è lo stesso di alcune note associazioni, se paghi OK altrimenti sei fuori.