mercoledì 28 gennaio 2015

IL TOTOPRESIDENTE

 

 
 
 

 
E’ INIZIATO IL TOTOPRESIDENTE
CHI SARA SECONDO VOI?
 
Da una lettera sul Giornale:
LA PREALPINA
 
Egregio direttore, è cominciata la corsa al "Totonomine" per l’elezione del prossimo Presidente della Repubblica. Qualche nome è già stato proposto, così che sia subito escluso dalla lista; ogni partito propone il proprio (o i propri) candidato. Chi vuole che l’eletto conceda la grazia ad un condannato, chi lo vuole che capisca di economia, chi lo vuole che non sia di estrazione di sinistra, chi non vuole che abbia idee di destra, chi lo vuole che sia ben visto ed apprezzato in Europa e nel contesto internazionale, chi vuole uno scienziato, uno sportivo, un attore, un giornalista, chi lo vuole che sia alto di statura per non sfigurare al confronto dei corazzieri, chi lo vuole piccolo per non emarginare chi ha la statura inferiore alla media, chi lo vuole che sappia giocare a briscola per riportare alla dovuta importanza il due di picche per troppo tempo penalizzato, chi vuole che venga eletta una donna, non tanto per la parità di sessi, quanto perché di moda. Tutti uniti nel dire: "Deve essere scelta una persona sopra le parti". La verità è che ogni partito vorrebbe il prossimo Presidente a propria immagine e somiglianza per poterlo poi condizionare a proprio vantaggio. Stiano attenti, però, i vari e tanti soloni che si annidano nei partiti: una novella di

martedì 13 gennaio 2015

EUROPA DEMOCRAZIA E GIUSTIZIA


 
 
 

 









Quale Democrazia, Quale Giustizia.

 

Oggi ho assistito ad un intervento di Renzusconi al Parlamento Europeo, che a dir poco esprimeva solo falsa retorica e ipocrisia di un non Statista, circondato da uomini che rappresentano solo il potere del Dio denaro.
Il Premier “ ultimo “ Renzusconi si vantava di aver contribuito come Italia e come Unione Europea, alla liberazione dal carcere di una donna con suo figlio, ma c’è sempre un ma, cosa ci dice dei delitti in carcere di (UVA, ALDOVRANDI ? ECC. ECC.) cosa ci

sabato 10 gennaio 2015

ONORIAMO GLI EROI

 
"jesuisahmed"
 
questo è il fratello di AHMED il Poliziotto che ha dato la vita per difendere Charlie Hebdo  e le sue idee e la democrazia di quello che considerava il suo paese.
L'Islam è una religione di pace e di amore, non tutti i Mussulmani sono portatori di morte e dolore, non alimentiamo con il razzismo quello che è solo criminalità.
È un mussulmano che a salvato la vita ad alcuni Ebrei che si trovavano nel Supermercato, rischiando la propria vita.

Onorate quest'uomo e diffondete questi valori.
JeSuisAhmed, un musulmano che a fatto la vita per difendere Charlie e le sue idee

Islam's a religion of peace and love. My brother was killed by 2 terrorists, false Muslims’ – #JeSuisAhmed's brother http://t.co/uB4RyRenoz


Terrorismo e Libertà











Terrorismo e libertà

Egregio Direttore

Ha seguito della mia lettera di ieri desidero approfondire le mie considerazioni, sul canale TV di SKY TG è stata posta una domanda sondaggio, che chiedeva: sareste disposti a rinunciare ad un po’ di liberta, in cambio della vostra sicurezza?
Ovviamente la risposta dei telespettatori è orientata verso il NO, me compreso e per ovvie ragioni:
1° come faccio a dare una simile libertà e potere a un Presidente del Consiglio che non è stato eletto da nessuno del Popolo.

venerdì 9 gennaio 2015

Terrorismo da parte di chi?

 
 
Democrazia e Libertà

Egregio Direttore

 
Desidero esprimere un mio pensiero in merito alle vicende che negli ultimi venticinque anni affliggono il mondo intero. La Democrazia e l’Autodeterminazione, sono diventati un pensiero opzionale nella testa e nel concetto dei Paesi potenti.
Se ripercorriamo la storia, partendo da quella Americana (1848), alla rivoluzione Francese (1789) e alle guerre d’indipendenza Italiane (1848-1871), ci accorgiamo che nessuno si è mai arrogato il